I NOSTRI MAESTRI

L'ESSENZA DEL MARKETING SI TROVA AL DI FUORI DEL MARKETING

Ci siamo così accorti che i bisogni umani puntano all’interiorità: questa considerazione ci ha condotto verso il tema psicologico e della relazione umana, la spiritualità ed i fenomeni sociali.

In particolare, abbiamo approfondito questi temi seguendo le tracce lasciate da Carl Gustav Jung e dalla sua Psicologia Analitica, e sull’idea che gli esseri umani siano in continuo sviluppo, individuativo, verso la realizzazione del loro vero Sé.

Abbiamo indagato il tema degli archetipi universali dell’inconscio collettivo e del loro possibile impatto sulle strategia di branding.

Ci siamo occupati della relazione costruttiva tra le persone, sviluppando esperienze dirette nel campo del counseling. Ci siamo interessati alle tematiche della leadership vivendo esperienze formative nel campo della direzione dei gruppi.

Abbiamo sviluppato competenze approfondite nei fenomeni di comunicazione virale, cercando di capire come sia possibile innescarli. alla fine, ci siamo resi conto dei legami tra l’interiorità delle persone e quello che succede nel mondo esterno e nel mercato.

I NOSTRI MAESTRI

Carl Gustav Jung

(Kesswil, 26 luglio 1875 – Küsnacht, 6 giugno 1961): psichiatra, psicoanalista e antropologo svizzero.

Inconscio collettivo, archetipi, individuazione: sono soltanto alcuni dei fondamentali concetti che ci hanno introdotto nel nuovo paradigma transpersonale.

“Ricordi, sogni riflessioni”, la sua autobiografia, ci ha fatto conoscere il suo pensiero e la sua vita, permettendoci di capire meglio i concetti espressi nelle sue numerose opere.

La totalità non è perfezione, ma completezza… I simboli del Sé hanno significato unificante.

James Hillman

(Atlantic City, 12 aprile 1926 – Thompson, 27 ottobre 2011): psicoanalista, saggista e filosofo statunitense.

Praticamente la base del branding archetipale. Bisogna leggere tutto Hillman: è qualcosa che, negli anni, cambia la tua prospettiva sul mondo e su te stesso. Narratore formidabile, una intelligenza acutissima. “Re-visione della psicologia” è un testo fondamentale del pensiero archetipale.

Quindi devo domandarmi sempre: “Chi è che comanda adesso?” Quale principio, quale mito, quale potere ha usurpato il trono e sta immaginando la mia mente?

Ken Wilber

(Oklahoma City, 31 gennaio 1949): saggista e filosofo statunitense.

Uno dei massimi esponenti della psicologia transpersonale.
Il suo “Oltre i confini” introduce in questo nuovo paradigma di pensiero.

In breve, ciò che l’individuo ritiene essere la sua auto-identità non comprende tutto l’organismo nel suo complesso, ma solo un aspetto di tale organismo, e cioè il suo ego. Egli si identifica quindi con un’auto-immagine mentale più o meno precisa, con processi emotivi e intellettuali associati all’auto-immagine.

Jeremy Rifkin

(Denver, 26 gennaio 1945): economista, attivista e saggista statunitense.

Autore di moltissimi testi che hanno saputo descrivere in modo convincente i fenomeni socio-economici emergenti del mondo contemporaneo, è particolarmente apprezzato da noi per il suo libro “Civiltà dell’empatia” in cui afferma che la civiltà umana si evolve verso un sempre maggiore livello di empatia.

La civiltà dell’empatia è alle porte. Stiamo rapidamente estendendo il nostro abbraccio empatico all’intera umanità e a tutte le forme di vita che abitano il pianeta.

Claus Otto Scharmer

(1961): economista tedesco operante negli USA.

Fondatore della Teoria U, è riuscito a introdurre I concetti del nuovo paradigma transpersonale nel mondo aziendale ad alti livelli.
“Presence” e “Theory U” sono testi fondamentali della nuova frontiera del management.

Il successo di un intervento dipende dalla condizione interiore di chi interviene.

Tom Peters

(7 Novembre 1942): autore di management americano.

L’energia che riesce a trasmettere tramite il suo pensiero è l’elemento che ci fa amare I suoi libri. “Alla ricerca dell’eccellenza” è il suo libro più celebre.

I leader non creano seguaci, creano altri leader.

Michael Laitman

(31 Agosto 1946 en Vítebsk, Bielorussia): studioso di Cabala.

I suoi testi sulla cabala ci hanno aperto uno spiraglio all’interno di una materia molto complicata, ma assai rilevante per le sue implicazione archetipali. Il suo concetto di evoluzione del desiderio come motore del cambiamento interiore è essenziale.
“La Cabala rivelata” è un buon strumento per avvicinarsi a questo argomento.

La Cabala parla dei desideri e del modo in cui soddisfarli. Essa esplora l’animo umano e la sua evoluzione: dal modesto inizio di un seme spirituale, fino al suo apice, l’Albero della Vita. Una volta acquisiti i punti essenziali, tutto il resto si apprende direttamente con il cuore.

Papa Francesco

(Buenos Aires, 17 dicembre 1936).

Un esempio a cui attingere circa il modo in cui condurre una comunità.La sua enciclica “Evangelii Gaudium” è in effetti una grande guida per il community building.

La Chiesa “in uscita” è la comunità di discepoli missionari che prendono l’iniziativa, che si coinvolgono, che accompagnano, che fruttificano e festeggiano. “Primerear – prendere l’iniziativa”: vogliate scusarmi per questo neologismo. La comunità evangelizzatrice sperimenta che il Signore ha preso l’iniziativa, l’ha preceduta nell’amore (cfr 1 Gv 4,10), e per questo essa sa fare il primo passo, sa prendere l’iniziativa senza paura, andare incontro, cercare i lontani e arrivare agli incroci delle strade per invitare gli esclusi.

Shunryu Suzuki Roshi

18 Maggio 1904 Kanagawa, Japan-4 Dicembre 1971 San Francisco, California, U.S.A.): monaco Zen Soto.

Una presenza che rimane attraverso I suoi pochi libri.
Un vero maestro, profondo e leggero allo stesso tempo. “Mente zen, mente di principiante” è tra I libri più belli che abbiamo mai letto.

Quando fai una cosa con un senso di calore è presente Manjushri, il bodhisattva della saggezza, e c’è anche il vero te stesso. Non devi chiederti dove sia Manjushri, o che cosa stia facendo. Quando fai le cose con mente piena di calore quella è pratica reale, È così che ci si prende cura delle cose, è così che si comunica con le persone.

Fu Hsi

uno dei tre mitici sovrani cinesi detti I Tre Augusti, vissuto, secondo la tradizione, tra il 2952 e il 2836 a.C.

Indicato come l’autore della prima stesura de I Ching.
Questo libro è stato essenziale per sviluppare la nostra conoscenza degli archetipi

Il dao della forza trasforma ed evolve. Ciascuno corregge l’innato destino. Salvaguardando l’unità il grande armonizza.Il realizzare-dao unisce senza delimitare. Contenere generosità, lo splendore del grande.

Chris Anderson

(Londra, 9 luglio 1961) è un giornalista e saggista statunitense.

I suoi concetti di coda lunga e di prodotto free rappresentano passaggi fondamentali del pensiero di web marketing.
“La coda Lunga”, “Free” sono i suoi testi più significativi.

La bellezza del web è che ha reso democratici sia gli strumenti dell’invenzione sia della produzione.

Julian Assange

(Townsville, 3 luglio 1971): giornalista, programmatore e attivista australiano.

La sua testimonianza ha reso concreta la promessa di trasparenza implicita del concetto di Rete.

Le informazioni che le organizzazioni con un grosso sforzo economico stanno cercando di occultare, è un segnale molto positivo che dice che quando l’informazione viene a galla, c’è una speranza di fare qualcosa di buono.

Fu George Lakoff

(24 maggio 1941): linguista statunitense.

La sua teoria relativa alla cosiddetta mente incorporata, secondo la quale tutta la cognizione umana è basata su metafore profonde generate dall’esperienza corporea prima o poi gli varrà un Nobel.
La sua visione ci ha permesso di collegare l’ambito di studi delle metafore profonde a quello degli archetipi.
“Non pensare all’elefante” è una buona introduzione al suo pensiero.

La mente è intrinsecamente incorporata. Il pensiero è prevalentemente inconscio. I concetti astratti sono per lo più metaforici.

John Winston Ono Lennon

(Liverpool, 9 ottobre 1940 – New York, 8 dicembre 1980): cantautore, polistrumentista, poeta, attivista e attore britannico.

Le sue canzoni e le sue performance sociali sono ancora oggi in grado di veicolare il significato di quell’orgasmo di senso che fu la cultura degli anni Sessanta.

Marciare andava bene per gli anni Trenta. Oggi bisogna usare metodi diversi. Tutto ruota intorno a una sola cosa: vendere, vendere, vendere. Se vuoi promuovere la pace, devi venderla come se fosse sapone.

Robert Kennedy

(Brookline, 20 novembre 1925 – Los Angeles, 6 giugno 1968): politico statunitense.

Il suo discorso sul Prodotto Interno Lordo è rimasto scolpito nella nostra memoria.
La sua battaglia per i diritti civili rimane uno dei passaggi fondamentali della democrazia americana.

Il PIL non misura né la nostra arguzia né il nostro coraggio, né la nostra saggezza né la nostra conoscenza, né la nostra compassione né la devozione al nostro paese. Misura tutto, in breve, eccetto ciò che rende la vita veramente degna di essere vissuta.

Martin Luther King

(Atlanta, 15 gennaio 1929 – Memphis, 4 aprile 1968), pastore protestante, politico e attivista statunitense, leader dei diritti civili.

Un uomo di azione ma anche di pensiero, autore di discorsi che sono passati alla storia. “L’istinto del tamburo maggiore” è una delle opere che ci ha toccato il cuore.

E così Gesù ci diede una nuova norma di grandezza. Se vuoi essere importante – meraviglioso. Se vuoi essere riconosciuto – meraviglioso. Se vuoi essere grande – meraviglioso. Ma riconosci che chi vuol essere il più grande tra voi sia il vostro servo. Questa è la nuova definizione di grandezza.

Christopher Vogler

sceneggiatore statunitense

A lui dobbiamo l’ingresso nel mondo degli archetipi grazie alla sua opera “Il Viaggio dell’eroe” in cui espone la struttura narrativa archetipica del cosiddetto monomito da cui è scaturito uno dei principali strumenti dello storytelling archetipico.

Esistono soltanto due o tre storie umane che continuano a ripetersi ferocemente come se non fossero mai accadute. Willa Cather.

Joseph Campbell

(White Plains, 26 marzo 1904 – Honolulu, 30 ottobre 1987): saggista e storico delle religioni statunitense.

La sua opera di mitologia comparata ha creato le basi dello storytelling archetipale. Il suo “L’eroe dai mille volti”, ad esempio, ha ispirato a George Lucas” la saga di Guerre Stellari.

L’avventura dell’eroe? L’avventura dell’eroe. L’avventura di essere vivi.

David Ogilvy

(West Horsley, 23 giugno 1911 – Touffou, 21 luglio 1999): pubblicitario britannico.

La sua impostazione, basata sull’analisi degli studi effettuati sulle attività di direct marketing, l’unica attività pubblicitaria che a suo parere è suscettibile di fornire risultati verificabili, ha reso più solido il pensiero nel campo della comunicazione pubblicitaria.
“Confessioni di un pubblicitario” è un classico che abbiamo molto apprezzato.

Sono undici comandamenti, cui si deve obbedire, se si vuol lavorare nella mia agenzia.

1 Quel che si dice è molto più importante di come lo si dice.
2 Se una campagna pubblicitaria non viene costruita intorno a una grande idea è destinata a fallire.
3 Fate parlare i fatti.
4 Non si convince la gente a comprare «annoiandola».
5 Educazione sì, pagliacciate no.
6 La pubblicità deve essere aggiornata. 7 I comitati possono anche criticare una pubblicità ma non sono in grado di crearla.
8 Se avete la fortuna di scrivere un buon annuncio, continuate a utilizzarlo fino al giorno in cui non funzionerà più.
9 Non scrivete mai un annuncio che vi vergognereste di mostrare alla vostra famiglia.
10 Creare l’Immagine di marca.
11 Vietato copiare.